open menu
axerve docs
Plugin

I plugin per CMS Ecommerce

La realizzazione di un sito Ecommerce è un processo molto articolato che presenta diverse difficoltà. Chi intraprende la strada dello sviluppo a codice può aspirare a un risultato disegnato completamente su misura, ma deve affrontare le difficoltà e i tempi di scrittura in linguaggio HTML – un vero ostacolo per chi non abbia molta dimestichezza nell’usarlo – ma soprattutto dei costi che talvolta possono essere molto elevati e addirittura proibitivi per le realtà più piccole.

Tuttavia, come abbiamo spiegato nell’insight Axerve, per sviluppare un sito Ecommerce si può scegliere di percorrere un’altra strada: affidarsi a dei Content Management System (CMS)external link. Si tratta di piattaforme di gestione dei contenuti che permettono di sviluppare un sito a un buon compromesso tra costi e benefici, perché grazie a alle loro interfacce semplici e intuitive sono molto accessibili sia per professionisti ma anche per chi non possiede particolari competenze di programmazione.

I CMS più popolari presenti sul mercato sono:

  • Magento. Piattaforma della suite di prodotti di Adobe, è uno dei CMS che offrono le maggiori possibilità di personalizzazione. Solo per citarne alcuni, sono disponibili: servizi multi-lingua e valuta, gestione di più store, ampia scelta di temi grafici per il layout, a cui si affiancano numerose estensioni disponibili sul suo marketplace, utili all’integrazione di ulteriori funzionalità che arricchiscono l’esperienza di merchant e consumer sul sito.

  • Prestashop. CMS open-source la cui soluzione include un add-on di localizzazione che permette di regolare le caratteristiche del servizio (tra cui la lingua, la valuta e l’aliquota fiscale) sulla base del Paese rilevato. Offre un ampio margine di personalizzazione sul piano grafico, così come sul piano di customizzazione del servizio da parte dell’esercente e dell’acquirente attraverso varie funzionalità e servizi aggiuntivi.

  • Salesforce. A fianco dell’affermato software CRM, Salesforce ha progettato la propria piattaforma CMS. Si tratta di un sistema ibrido, perché permette di creare contenuti in un punto di accesso centrale dando poi la possibilità di distribuirli a qualsiasi touchpoint digitale, sia essa un'esperienza basata su sistemi Salesforce o di terzi, utilizzando le API headless di Salesforce in fase di delivery. Questo CMS offre anche l’opportunità di trasformare i dati in contenuti, traducendo le righe e le colonne in contenuti visivi ricchi, quali banner, menu o CTA promozionali a partire da un record del CRM, nonché un alto livello di personalizzazione grazie alle numerose applicazioni presenti su marketplace.

  • Shopify. La particolarità di Shopify è la sua natura di CMS all-in-one, ossia un servizio comprensivo di tutto il necessario per la creazione di un Ecommerce, incluso un dominio personalizzabile. È una soluzione in cloud e permette di integrare nella stessa piattaforma anche le vendite dello store fisico, oltre a mettere a disposizione diverse funzionalità aggiuntive tramite estensioni e strumenti marketing per l’ottimizzazione del sito.

  •  Woocommerce. Plugin sviluppato esclusivamente per WordPress, uno dei CMS più diffusi al mondo, è la componente che permette di adeguare il proprio sito o blog gestito con WordPress per lo shopping digitale, trasformandolo in un Ecommerce. È un servizio molto popolare, apprezzato per la sua semplicità di installazione, la possibilità di personalizzazione che offre agli utenti e per la sua tecnologia open source, cioè avente un software con codice sorgente accessibile a tutti e quindi non protetto da copyright.

Axerve viene incontro ai propri clienti sviluppando e mettendo a loro disposizione dei plugin proprietari progettati appositamente per l’integrazione dei software CMS con il gateway di pagamento Axerve Ecommerce Solutions. Visita le prossime sezioni per approfondire il tema e capire nel dettaglio come implementare le soluzioni di Axerve e far comunicare al meglio il gateway di pagamento con il tuo Ecommerce.

Questa pagina è stata utile?

Precedente
prevCosa fare in caso di attività sospette
Successiva
Magento 1next